Notte dei Licei – articoli pubblicati su Monrealenews e Filodiretto

Grande successo ieri sera al “Basile” con “La Notte dei Licei”

Monrealenews

di Alessandra Faranda – 13 Gennaio 2018 

Conferenze, canti e balli per il rilancio della cultura classica.

MONREALE, 13 gennaio – Ha avuto luogo ieri sera presso il liceo classico e scientifico Emanuele Basile la quarta edizione della manifestazione “La Notte dei Licei”, promossa dal ministero dell’Istruzione Università e Ricerca. Tra i temi di quest’anno l’identità, l’alterità e il multiculturalismo.

Anche quest’anno gli studenti delle classi IVA classico, VA classico, VB classico, VA scientifico e VB scientifico, coordinati dalle docenti Finella Giordano, Rosy Cicatello e Giorgia D’Urso, hanno preso parte attivamente all’iniziativa con performances artistiche e coreutiche: rappresentazioni teatrali appartenenti al mondo greco; danze popolari legate a culture europee ed orientali; letture animate. Gli studenti hanno inoltre partecipato al dibattito organizzato, prima fra le attività della serata, alla presenza dell’archeologo e docente universitario Sebastiano Tusa, soprintendente del Mare, operante da anni in territorio italiano ed europeo, che ha fornito loro numerosi spunti di riflessione sull’importanza del mondo antico e sulla rivalutazione della cultura classica.

La preside Cettina Giannino ha accolto con orgoglio tutti gli ospiti della prima parte della serata, tra cui l’assessore Cangemi, la dirigente Beatrice Moneti dell’istituto Antonio Veneziano; ha ringraziato il personale e gli studenti per l’impegno profuso e le professoresse Cicatello e Giordano hanno introdotto il programma e i temi della serata. “Studenti e docenti hanno lavorato insieme con serietà e dedizione per portare avanti l’iniziativa, anche nei mesi passati, durante la Settimana dello Studente, sono state stabilite e curate le attività proposte durante questa serata”, asserisce la preside Giannino parlando della didattica innovativa attuata già da anni nell’istituto monrealese, protagonista di non poche iniziative che hanno visto una grande partecipazione degli studenti di tutte le classi e di cittadini di tutte le età.

La serata è proseguita tra le performances teatrali degli studenti, che hanno allietato il pubblico con il “Canto di Erodoto”; le danze curate dall’associazione PopolArt, che ha seguito ragazze e ragazzi durante la realizzazione delle coreografie; le Stanze della Narrazione che hanno visto immegere i protagonisti delle rappresentazioni tragiche ed il pubblico presente in un’atmosfera emozionante e suggestiva.

Ancora una volta il liceo Basile, con il grande impegno dei suoi docenti e dei suoi ragazzi, ha portato avanti con ottimi esiti un’iniziativa nazionale ormai divenuta parte imprescindibile nella programmazione dei progetti dello stesso liceo, e che in questo contesto assume un’accezione diversa e più ampia: durante le attività i ragazzi del liceo classico e del liceo scientifico lavorano insieme con un’unico obiettivo: la valorizzazione della cultura classica, parte fondamentale della nostra essenza, mattone solido nel muro della nostra lunga storia.

 

La Notte del Liceo al Basile D’aleo: balli, rappresentazioni teatrali, performances artistiche e coreutiche

Docenti e alunni impegnati nel dimostrare l’attualità e l’interesse per gli studi classici

Pubblicato il 13 gennaio 2018 su FiloDiretto

Si è aperta in contemporanea con gli altri 406 Licei Classici italiani, alle ore 18,00 di ieri, la notte del Liceo Classico di Monreale, giunta alla sua quarta edizione. Una manifestazione culturale che ha coinvolto centinaia di ragazzi e diversi docenti dell’istituto Basile D’Aleo, che hanno collaborato a vario titolo alla riuscita dell’evento. Il tema affrontato, “Identità e alterità tra passato e presente”, è stato introdotto dalla dirigente scolastica, la prof.ssa Concetta Giannino: “Il valore di valori del passato e di quelli del presente. Non credo che l’elegia della grandezza del passato della razza umana sia meno importante della consapevolezza dei risultati di oggi. Non siamo un insieme di storie, siamo un centro di cultura. Platone, Demostene, Eraclito, Rousseau, Don Milani sono voci di una unica grande umanità diffusa, che vale più come complessità che come singolarità. La nostra identità è la nostra alterità”. 

Alla riuscita della “Notte” hanno partecipato varie associazioni del territorio, come quella dei genitori dell’istituto scolastico, quella dei commercianti monrealesi, e PopolArti, che ha curato il coordinamento delle danze a tema.